• Var pussee on andà, che cent andemm.

  • Vale di più un andare, che cento andiamo.

  • Il testo milanese racchiude in sé due concetti, gustosamente riuniti.  Il primo è che l'azione è sempre preferibile alle titubanze (è meglio muoversi, che discutere di muoversi) ed il secondo concetto è insito nell'accento individualistico espresso dall'andà, contrapposto al plurale dell'andemm. Dunque meglio agire da soli, che aspettare di agire in compagnia di altri.