• Per le faustissime nozze del sessagenario

    sig.r N.N. colla sig.na N.N. giovane d'anni 30

     

    Fioeuj, vedii quell vecc inscirotta

    ch'el va adasi tant quand l'andass sul veder,

    che a on mascaree el porrav servì de meder

    per el mostacc mezz gris e reffignaa?

     

    Aben par sessant'agn bej e sonaa

    squas el sia in man di pever de sant Peder

    el se ressent incoeu de fà el poleder

    e de fà corr par cà baila e comaa;

     

    e sposand ona tosa de trent'agn

    el se cred ai parent de fagh la fricca

    e cont on bell baciocch da traj de scagn.

     

    Consolev parò in mezz a sto sò acquist

    che stand lontan de cà el fraa della micca

    par soa part semm segur dell'Antecrist.

     

  • Per le faustissime nozze del sessagenario

    sig. N.N. colla sig.na N.N. giovane d'anni 30

     

    Figlioli, vedete quel vecchio raggomitolato

    che va adagio come se andasse sul vetro,

    che a un mascheraio potrebbe servire da modello

    per il mostaccio mezzo grigio e raggrinzito?

     

    Sebbene per (aver) sessant'anni belli e suonati

    quasi sia in mano dei birri di san Pietro

    si sente di nuovo oggi di fare il puledro

    e di far correre per casa balia e comare;

     

    e sposando una ragazza di trent'anni

    si crede ai parenti di fargliela in barba

    e con un bel bamboccio di sbalzarli di scanno.

     

    Consolatevi però nonostante questo suo acquisto

    che stando(gli) lontano da casa il frate della pagnotta

    per parte sua siamo sicuri dell'Anticristo.

  • Il sonetto per certe particolarità grafiche e fonetiche riscontrabili nell'opera portiana dei primi anni, è dall'Isella fatto risalire ad un periodo non anteriore al 1810, tenendo conto anche della polemica contro la vecchia mentalità, le consuetudini sciocche, le vane presunzioni del vecchio sposo che impalma la ragazza giovane.

    Alcuni chiarimenti del testo:

    ...inscirotta...  da inscirottas: ranicchiarsi,incantucciarsi.   ...mascaree...   come fabbricante di maschere ...pever de san Peder... ministri di san Pietro cioè gli angeli che accompagnano le anime davanti a san Pietro per il giudizio, infatti pever vale anche per "sbirri". ...se ressent...  lett.  si riì-sente   ...comaa... la comare levatrice   ...fagh la fricca.. farla a qualcuno,giocarlo   ...traj de scagn... spodestarli, privarli dell'eredità agognata  ...fraa della micca... frate questuante, qui vale per "insidiatore" per una probabile sfumatura di gergo equivoca di micca, miccheggià amoreggiare   ...dell'Anticrist... cioè: che il figlio temuto dai parenti, non nascerà.