I Fradei Gup, che staven a l'insegna

di piffer de montagna, fan savè

ch'han dervii fondegh al Teater Re.

A l'insegna del sparg de Zilavegna,

vendend fiasch assortii a prezzi discrett

de la fabbrica d'Ix, Ipsillon, Zett.

I Fratelli Gup, che stavano all'insegna

dei pifferi di montagna, fanno sapere

che hanno aperto fondaco al Teatro Re.

All'insegna dell'asparago di Cilavegna,

vendono fiaschi assortiti a prezzi discreti

della fabbrica d'Ix, Ipsilon, Zeta.

  • In nota al termine Gup del verso 1 il Porta scrive: "Vedi l'indirizzo dei Fratelli Gup stampato sull'Almanacco Romantico 1820" dove appunto avevano firmato varie sestine e con la Ditta G. e P. si parlava dei Fradei Gup e si attribuiva a loro come insegna commerciale quella dei "pifferi di montagna" che andarono per suonare e furono suonati.  Al che il Porta, a nome anche dell'amico Tommaso Grossi, nel dicembre 1819, dopo il solenne fiasco della rappresentazione antiromantica Il Marsia, rispondeva con questo scritto.

    Alcuni chiarimenti del testo:

    ...Gup... Sigla ottenuta dalle iniziali dei cognomi Grossi - Porta uniti dalla congiunzione Ted.und.    ...fondegh...  deposito, bottega.  ...Teater Re... quello dove fu solonnemente fischiato il melodramma Il Marsia.   ...Zilavegna...  borgo campagnolo tra Milano e Pavia entrato in proverbio nel detto El curat de Zilavegna, chi ghe l'ha denter se le tegna.   ...Ix, Ipsillon, Zett...  pseudonimo dell'autore de Il Marsia, cioè l'antiromantico Carlo Paganini.