-->

Compagnia Filodrammatica Agratese

agratese.jpg

La Compagnia Filodrammatica Agratese è stata fondata nel 1983, senza scopo di lucro, per iniziativa di un gruppo di cittadini appassionati di teatro, con la benedizione dell’allora parroco don Nemesio Farina. L'esordio sul palcoscenico del “Duse” risale al 24 marzo 1984, quando venne rappresentata l'opera di Roberto Zago: “Commedia d’amore”. Sette mesi dopo è la volta di “Non facciamo promettere le vedove”, che vinse un concorso teatrale indetto dalla F.O.M.
I moltissimi componenti che si succedono nel tempo permettono di realizzare decine e decine di rappresentazioni di teatro amatoriale. Non sono solo attori; tutti si cimentano nei ruoli più disparati: registi, tecnici audio e luci, scenografi, suggeritori di tutte le età. Si studia, si lavora, si prova. Nulla è mai affidato al caso. Perché “amatoriale” non significa d'improvvisazione o, peggio, di scarsa qualità.

L'impegno profuso permette alla Filodrammatica di offrire al pubblico lavori di livello, con cadenza regolare, ogni anno, dal 1984 a oggi. Solo per citarne alcuni: “Il Malato Immaginario"di Molière (1986); “L'importanza di chiamarsi Ernesto” di Oscar Wilde (1991); “Casa di Bambola"  di Ibsen (1994); "Harvey” di Mary Chase (2006); “La cena dei cretini” di Francis Veber (2008); “Pigmalione” di G.B.Shaw (2017); “La cucina degli angeli” di Albert Husson (2018); “El secrista de San Firmin” di Roberto Zago (2019).  Una geniale intuizione porta alla nascita, nel 1993 del tradizionale appuntamento del “Teatro nei Cortili; spettacoli teatrali divertenti e molto apprezzati dalla comunità agratese nelle sere d’estate.

L'obiettivo della Filodrammatrica è quello di continuare ad agire seguendo solco tracciato nel 1983 e di avvicinare al teatro un numero sempre maggiore di persone, aprendosi a chiunque voglia imparare l'arte della recitazione e sia disposto a mettere a disposizione un po' del proprio tempo libero.

Cerca la Compagnia